sintomi-celiachia-bambini

Sintomi celiachia bambini: dalla diagnosi alla gestione della patologia

La celiachia è una delle patologie croniche più frequentemente riscontrabili nei pazienti in tenera età. Gli esami ematologici per la ricerca degli anticorpi si confermano fondamentali per una diagnosi certa, ma soprattutto precoce. Aspetto cruciale in molti soggetti, per evitare il manifestarsi di altre complicazioni. I sintomi della celiachia nei bambini: scopriamo di più in questo articolo.

Sintomi celiachia bambini

Dati statistici hanno rivelato che nei bambini la celiachia è una delle malattie croniche a maggiore frequenza. Pertanto il riconoscimento dei sintomi e la diagnosi precoce sono molto importanti per evitare possibili complicazioni.
Questa patologia, però, si manifesta con una sintomatologia estremamente variabile, negli adulti così come nei più piccoli. Condizione che ne rende più difficile l’identificazione.
In generale è possibile distinguere 3 diverse forme di sintomi.

  • Sintomi tipici. I sintomi più tipici della celiachia, che si manifestano generalmente nei primi 2 anni di vita del bambino, sono principalmente a carico dell’apparato gastro-intestinale: gonfiori e crampi addominali, alterazioni del canale intestinale, diarrea cronica o stipsi, meteorismo, vomito, oltre a pallore e apatia.
  • Sintomi atipici. I sintomi atipici, che sono molto variabili, più frequenti nei bambini dopo i due anni, dipendono principalmente dall’iperattività del sistema immunitario e dal malassorbimento di nutrienti, che provoca ritardi nella crescita e ricorrenti infiammazioni.
  • Sintomatologia silente. In alcuni casi la celiachia si presenta con una sintomatologia molto scarsa, pertanto c’è il rischio che trascorrano anni prima che il problema venga individuato ed opportunamente affrontato.

Celiachia bambini: diagnosi

Vista la varietà di sintomi, test e analisi per capire se si è celiaci sono fondamentali per una corretta e precoce diagnosi di celiachia nei bambini per diminuire le complicanze a breve e lungo termine.
Ma come avviene la diagnosi?
Diversamente da quanto avveniva fino a qualche anno fa, dal 2015 le modalità per diagnosticare la celiachia nei più piccoli (bambini in età pediatrica e adolescenziale) sono decisamente meno invasive. La nuova normativa stabilisce infatti che, nella maggior parte dei casi, non è più necessario effettuare la biopsia della mucosa intestinale, ma basterà solo un test del sangue, purché persistano alcune condizioni:

  • evidenti sintomi di malassorbimento associabili all’assunzione di glutine;
  • valore positivo degli anticorpi anti-tTG IgA (antitrasglutaminasi) e EmA IgA (antiendomisio) con livelli almeno 10 volte superiori al valore soglia;
  • profilo genetico (HLA-DQ2 e/o DQ8) compatibile con la celiachia;
  • riduzione della sintomatologia dopo l’implementazione di una dieta priva di glutine.

Conseguenze della celiachia nei bambini

La previsione del decorso di questa patologia nei bambini è molto positiva, a condizione che venga diagnosticata precocemente e trattata in maniera continuativa e costante con una dieta priva di glutine.
Se invece la diagnosi avviene tardivamente, soprattutto nel periodo puberale, la patologia può comportare effetti negativi sulla crescita del bambino o l’insorgenza di altre patologie autoimmuni associate: come diabete, tiroiditi, epatiti, sindrome di Sjogren e morbo di Addison.
Ciò conferma l’importanza di una diagnosi precoce che sia basata tanto sugli aspetti più tipici della patologia, quanto su quelli atipici e silenti.

Celiachia bambini: come si cura

Nonostante le numerose ricerche della farmacologia a supporto della celiachia, ad oggi non esiste una vera e propria cura per la celiachia nei bambini e negli adulti. L’unico rimedio efficace è costituito dalla dieta gluten free, che consiste nell’eliminare completamente e per tutta la vita il glutine dalla dieta del bambino e dell’adulto celiaco. Affinché questa nuova condizione venga compresa e correttamente gestita dal bambino e dalla famiglia è opportuno, almeno per il periodo iniziale, ricorrere al supporto  di dietologi particolarmente competenti in materia.
Una corretta dieta senza glutine consentirà al bambino celiaco di vivere in pieno benessere. Inoltre, grazie alla disponibilità in commercio di tanti prodotti gluten free per i più piccoli, come dolci e merende senza glutine, e alle tante ricette per celiaci, non sarà necessario affrontare alcuna privazione.