cosa-non-possono-mangiare-i-celiaci

Cosa non possono mangiare i celiaci? I no e i via libera in questa guida

Sospetto celiachia? È necessario analizzare bene la sintomatologia ed approfondire, effettuando degli esami specifici per capire se si è celiaci. Intanto è comunque importante informarsi sui cibi no e sì, quindi i divieti e i via libera, per affrontare al meglio una possibile diagnosi. Cosa non possono mangiare i celiaci? Ve lo sveliamo in questo vademecum.

Alimenti permessi ai celiaci

Per alimenti permessi si intendono tutti i cibi che i celiaci possono mangiare tranquillamente perché sono naturalmente privi di glutine, oppure perché nel loro processo di produzione non vi è alcun rischio di contaminazione.

Cereali e derivati permessi ai celiaci

  • Riso, Mais, Amaranto, Miglio, Quinoa, Sorgo e Teff
  • Tuberi
  • Avena senza glutine certificata (intesa come ingrediente di prodotti inclusi nel Registro Nazionale del Ministero della Salute)

Carne, pesce e uova permessi ai celiaci

  • Carne e pesce non trattati o mescolati con altri ingredienti
  • Prosciutto crudo
  • Uova

Latticini e derivati permessi ai celiaci

  • Latte (fresco, in polvere, per prima infanzia, fermentato)
  • Formaggi (freschi e stagionati)
  • Yogurt (bianco senza addensanti e greco)
  • Panna (purché non condita)

Verdure, legumi e frutta permessi ai celiaci

  • Verdure, legumi e funghi semplici non trattati o conservati (purché non miscelati con altri ingredienti)
  • Preparati per minestroni contenenti solo ortaggi
  • Frutta (fresca, secca con e senza guscio, disidratata, sciroppata)

Grassi e condimenti permessi ai celiaci

  • Burro, olii vegetali, aceto di vino e balsamico
  • Lievito di birra ed estratto di lievito
  • Pelati e passate privi di acido ascorbico
  • Spezie ed erbe aromatiche non addizionate

Bevande permesse ai celiaci

  • Frullati di frutta semplici, nettari e succhi di frutta
  • Bevande gassate e frizzanti
  • Caffè, Tè, tisane e infusi non addizionati
  • Vino, spumante e distillati

Dolci permessi ai celiaci

  • Miele, zucchero,
  • sciroppi di glucosio e fruttosio

Alimenti a rischio per i celiaci

Per alimenti a rischio si intendono tutti quegli alimenti che potrebbero contenere una percentuale di glutine superiore alla soglia consentita oppure a rischio di contaminazione durante il processo produttivo. Questi prodotti possono essere consumati dai celiaci previo controllo dell’etichetta, preferibilmente solo se riportanti la dicitura esplicita “senza glutine”.

Cereali e derivati a rischio per i celiaci

  • Mix di cereali permessi
  • Farine, semole, crusca, fiocchi e derivati dei cereali permessi
  • Prodotti per la colazione, cialde e gallette a base di cereali permessi
  • Risotti pronti

Carne, pesce e uova a rischio per i celiaci

  • Salumi, insaccati e conserve di carne
  • Pesce conservato
  • Omogeneizzati
  • Piatti pronti
  • Uova trattate

Latticini e derivati a rischio per i celiaci

  • Panna condita
  • Yogurt trattato, “al gusto di” o con addensanti
  • Formaggi fusi, a fette, spalmabili o con addensanti, aromi o altre sostanze
  • Omogeneizzati
  • Mix di formaggi grattugiati
  • Creme, budini e dessert (anche a base di alimenti permessi)
  • Latte addizionato, condensato o con altre sostanze

Verdure, legumi e frutta a rischio per i celiaci

  • Preparati, passate, zuppe e mix con aggiunta di altri ingredienti
  • Piatti pronti
  • Patate surgelate prefritte o confezionate
  • Verdure e frullati miscelate con altri ingredienti
  • Frutta candita, glassata o caramellata
  • Omogeneizzati
  • Granelle di frutta secca

Grassi e condimenti a rischio per i celiaci

  • Alimenti permessi ma addizionati con altri ingredienti
  • Sughi pronti
  • Dadi, Aromi, Gelatine ed Insaporitori

Bevande a rischio per i celiaci

  • Bevande addizionate o a base di alimenti consentiti
  • Frappé, nettari e succhi addizionati
  • Preparati solubili o in polvere per bevande

Dolci a rischio per i celiaci

  • Cacao in polvere, cioccolato e creme spalmabili
  • Caramelle, confetti e gelatine
  • Decorazioni per dolci, dolcificanti, pasta di zucchero, zucchero a velo
  • Gelati industriali
  • Marmellate e confetture

Alimenti vietati ai celiaci

Per alimenti vietati si intendono gli alimenti contenenti glutine e, quindi, non adatti all’alimentazione dei celiaci.

Cereali e derivati vietati ai celiaci

  • Frumento, orzo, farro, segale, monococco, kamut, spelta, tricale
  • Farine, crusche, malto e semole di cereali vietati
  • Primi piatti, pane e prodotti da forno preparati con cereali vietati

 Carne, pesce e uova vietati ai celiaci

  • Carne e pesce impanato o in salsa con aggiunta di addensanti

Latticini e derivati vietati ai celiaci

  • Yogurt, latte e bevande ai cereali o biscotti

Verdure, legumi e frutta vietati ai celiaci

  • Mix di verdure con cereali vietati
  • Verdure panate o pastellate

Grassi e condimenti vietati ai celiaci

  • Lievito naturale, seitan e besciamella

Bevande vietate ai celiaci

  • Bevande solubili a base di cereali vietati
  • Birre a base di cereali vietati

Dolci vietati ai celiaci

  • Cioccolato con cereali
  • Torte, biscotti e tutti i preparati con farine vietate

Concludiamo consigliandovi, in ogni caso, di leggere sempre l’etichetta, verificando che sia riportata la dicitura “senza glutine”. In questo modo potrete consumare i prodotti in piena tranquillità e, se avete ancora qualche dubbio, potete sempre contattare l’azienda produttrice.