consigli-pratici-per-celiaci

Celiachia: 10 consigli per affrontarla con serenità

La celiachia è una patologia che può essere affrontata col sorriso, lo abbiamo spiegato nel nostro magazine, soffermandoci soprattutto sull’aspetto psicologico. Ora vi proponiamo un decalogo per affrontare questo disturbo, anche da un punto di vista pratico. Dal rischio contaminazione cibo, alle info utili sui principali divieti alimentari. Dagli snack salva pasto gluten free, a cosa chiedere e verificare in caso di inviti a cena. Ecco 10 consigli pratici per i celiaci.

1. Informarsi sulla patologia e sui cibi consentiti

Quando si riceve una diagnosi di celiachia è importante prendere piena consapevolezza della patologia, magari con l’aiuto di una figura specializzata. Dal momento che sarà necessario modificare le proprie abitudini alimentari, occorre imparare al più presto l’elenco dei cibi vietati ai celiaci. Una volta identificati i cibi che contengono glutine, ci si renderà conto del fatto che esistono tantissime alternative e che la dieta senza glutine non deve necessariamente essere legata al concetto di rinuncia. In altre parole, si può vivere felici anche senza glutine!

2. Variare l’alimentazione

Anche in caso di celiachia, consiglio fondamentale è quello di osservare i principi della dieta mediterranea, che garantisce un’alimentazione bilanciata e varia. Eliminati i cereali contenenti glutine, sarà possibile sostituirli con i numerosi cereali naturalmente privi di glutine o altre fonti di carboidrati, oltre che con i tantissimi prodotti gluten free disponibili in commercio.

3. Fare attenzione alle contaminazioni

Chi è affetto da celiachia sa bene che anche le sole tracce di glutine in un alimento sono dannose. Pertanto in casa è fondamentale che tutti i presenti apprendano e facciano proprie una serie di regole per evitare la contaminazione da glutine. Questo decalogo riguarda le modalità di conservazione dei cibi, le buone pratiche per una cottura sicura e qualche indicazione necessaria sull’ordine e la pulizia in cucina.

4. Informare amici e familiari

Come già anticipato a proposito di contaminazione, la collaborazione dei familiari (e degli amici) è fondamentale dal punto di vista pratico. Ma lo è anche dal punto di vista emotivo. Essere affetti da celiachia non vuol dire dover rinunciare ad un invito a casa di amici o ad un pranzo fuori casa. Per questo motivo è importante che chi ci sta accanto sia informato. In tal modo si potrà gestire con serenità e senza rischi l’organizzazione di una serata in compagnia, dalla scelta del locale giusto alla preparazione di un pasto gluten free.

5. Scegliere con attenzione il locale quando si mangia fuori casa

Per fortuna la cultura del gluten free si sta diffondendo rapidamente. Di conseguenza, sono sempre più numerosi i locali che garantiscono nel proprio menu una scelta gluten free. Inoltre, molti di questi hanno aderito al progetto formativo promosso da AIC, ovvero la guida per la “Alimentazione Fuori Casa”. Quindi, se è possibile, scegliere un locale presente nell’elenco garantirà una maggiore sicurezza.

6. Indicare chiaramente le proprie necessità quando si mangia fuori casa

Una volta scelto il locale in cui mangiare, è sempre consigliabile seguire la procedura suggerita dall’AIC:

  • informare chiaramente il personale a proposito delle proprie esigenze alimentari,
  • chiedere l’elenco degli ingredienti presenti nelle pietanze,
  • ricordare al personale le regole fondamentali della cucina senza glutine.

7. Portare sempre con sé uno snack quando si va fuori casa

A tutti sarà capitato almeno una volta di essere colti da un attacco di fame improvviso. Ma ci sono situazioni in cui un celiaco può incontrare più difficoltà nel reperire al volo qualcosa da mangiare. Ecco perché è sempre consigliabile portare con sé uno snack gluten free quando si va fuori casa.

8. Per il pranzo in ufficio, preferire il cibo portato da casa

Molto spesso, per esigenze di lavoro o di studio, ci si trova costretti a pranzare fuori casa. Ma soprattutto per i celiaci non è sempre semplice trovare un pasto sano ed equilibrato. Pertanto, se la pausa pranzo fuori casa diventa un’abitudine, è consigliabile organizzarsi e portare da casa un pasto gluten free.

9. In caso di viaggi, informarsi prima di partire

Quando si viaggia, soprattutto all’estero, la situazione potrebbe complicarsi. Ma, per evitare che questo accada, basta informarsi prima di partire. È possibile consultare App, siti, guide ufficiali o contattare le associazioni per celiaci del Paese in cui si è diretti, per cercare informazioni su negozi, strutture ricettive e ristoranti gluten free presenti in zona.

10. Quando non si è sicuri di un cibo, meglio evitare

Un ultimo consiglio riguarda i cibi di cui non si conoscono bene gli ingredienti. Quando non si è sicuri che siano privi di glutine, è meglio evitare di mangiarli!

Seguendo questi 10 semplici consigli, celiachia e alimentazione senza glutine non saranno più un problema.